cop storia dellalba dellunita ditalia sito          

 

Titolo: Storia dell’alba dell’unità d’Italia a Portoferraio e all’Elba (1859-1860) attraverso documenti d’archivio
Anno di pubblicazione: 2020
Pagine: 416
ISBN:978-88-99014-49-0
Prezzo: € 20,00.  Vuoi acquistare questo libro? Clicca qui!       

Un saggio storico che, attraverso documenti inediti conservati nell’archivio storico del Comune di Portoferraio, ricostruisce la vicenda politica e umana di tutta la Toscana negli anni 1859-1860, che ha contribuito a fondare l’idea dello Stato italiano.

Basti pensare all’introduzione del metodo elettivo nella scelta delle rappresentanze comunali in sostituzione di quello “cieco” dell’estrazione da borsa; al riconoscimento dell’eguaglianza delle popolazioni italiane lombarde, parmensi, modenesi, romagnole che «non possono altrimenti qualificarsi  per forestieri nel senso e per gli effetti contemplati dalle leggi civili e penali toscane»; all’istituzione del concorso pubblico con note di merito per il conferimento di cattedra nella pubblica istruzione.

Nel 1859 a Firenze, capitale dello Stato granducale, scoppia una rivoluzione pacifica.

Sotto l’incalzare della “causa nazionale”, che vuole indipendenza e libertà dal dominio austriaco, ha inizio la seconda guerra d’indipendenza e il granduca Leopoldo II d’Asburgo-Lorena, che ha assunto una posizione di neutralità, fugge via il 27 aprile 1859.

È l’inizio della fine del secolare dominio Asburgo-Lorena sulla Toscana, fine che verrà sancita dall’Assemblea dei rappresentanti del popolo toscano nell’agosto successivo.

È anche l’inizio di un periodo in cui il «Municipio si trasfuse nella nazione». Emerge la figura di Bettino Ricasoli che guida la Toscana verso l’annessione al regno sabaudo- piemontese.

Inframezzati con quelli nazionali, gli avvenimenti che accadono a Portoferraio e all’Elba vengono riportati mese per mese e giorno dopo giorno attraverso circolari, decreti, dispacci e proclami del Governo di Toscana, lettere di Bettino Ricasoli al governatore dell’isola e al gonfaloniere di Portoferraio, verbali di riunioni del Consiglio comunale di Portoferraio e di altri paesi dell’isola, “offiziali” scritte sia dal governatore militare e civile di Livorno, Biscossi, che da quello dell’Elba, Niccolini.

 

Clicca qui per leggere gratuitamente un'anteprima del testo.

 

Laboratorio "Pipio ha paura del buio"


laboratori marina LEGGERO

Presentazione poesie alle Officine Garibaldi

locandina officine LEGGERA

Laboratorio abbinamento birra e formaggio

loc birra ars cafe LEGGERA

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare se ne accetta il loro utilizzo. Informativa completa